Menu
Mostra menu

Sicurezza in montagna

Siti correlati
Foto1

L’Arma, grazie alla sua diffusione capillare sul territorio nazionale, rappresenta da sempre un organismo essenziale di presidio e un’efficace forza di pronto intervento in caso di emergenza.

Con l’assorbimento del Corpo Forestale dello Stato e del servizio Meteomont, le sue competenze si sono estese al delicato tema della sicurezza in montagna. Sono competenze a tutto campo, che vanno dal monitoraggio del territorio innevato e dalla previsione dei pericoli fino alla vigilanza e al soccorso sulle piste da sci, passando attraverso le attività di prevenzione del rischio neve e valanghe, con l’aggiornamento della banca dati meteonivometrica e della cartografia.

Particolarmente utile, il Meteomont, uno strumento di prevenzione del pericolo valanghe che fornisce quotidianamente un bollettino meteonivologico sullo stato del manto nevoso su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Meteomont è garantito dal lavoro dell’Arma dei Carabinieri e dal Comando delle Truppe Alpine  con la collaborazione del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Nato nel 1978per incrementare le condizioni di sicurezza della montagna innevata attraverso la previsione del pericolo valanghe, in 30 anni di attività è cresciuto fino a coprire tutto il territorio montano ed è finalizzato al monitoraggio e alla previsione dei pericoli e dei rischi naturali peculiari della montagna.

Ogni giorno e con ogni condizione meteorologica l’Arma è presente  sulle nostre nevi, sci ai piedi, per controllare le condizioni del tempo, valutare e analizzare il manto nevoso e la sua stabilità, vigilare sulle zone a rischio, incrociare e studiare i dati ed informare 3.000.000 di potenziali fruitori tramite il Bollettino Nazionale della Neve e delle Valanghe, consultabile sul sito www.meteomont.gov.it.