Menu
Mostra menu
Patente sul benessere degli animali
Il 7 gennaio del 2008 è entrato vigore in Italia il Regolamento 1/2005 dell’Unione Europea che dispone, per i conducenti di mezzi adibiti al trasporto di animali vivi, il possesso di un certificato di idoneità denominato “patente sul benessere degli animali” al fine di migliorare le gravi condizioni di viaggio degli stessi. Coloro che saranno trovati privi della patente di certificazione di idoneità verranno multati con una sanzione fino a 4500 Euro.

Il certificato di idoneità rappresenta uno degli adempimenti previsti dal legislatore comunitario per far fronte alle tante sofferenze cui gli animali sono sottoposti nel corso dei lunghi viaggi che possono durare anche alcuni giorni. Chi, durante un viaggio in autostrada non ha mai incrociato mezzi che trasportavano bovini, suini e altri animali stipati nei cassoni ed esposti a intemperie o a temperature elevate? Il Regolamento prevede pertanto che i conducenti debbano possedere adeguate conoscenze relative all’accudimento degli animali, alla valutazione dello stress durante il trasporto e alla possibilità di assicurare le prime cure di emergenza in caso di condizioni di malessere degli stessi.
L’autorizzazione al trasporto di animali è rilasciata dalle ASL. Tale autorizzazione è diversa in base alla durata del viaggio da sostenere, di più o meno di 8 ore.