Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Arrestato per il furto di un tablet, i Carabinieri scoprono in casa un deposito di refurtiva
Comando Provinciale di Milano - Rodano (MI), 17/03/2017 18:18
Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Melzo hanno tratto in arresto un 34enne italiano, già noto alla Giustizia, poiché ritenuto responsabile di furto aggravato e ricettazione.
Gli uomini dell'Arma sono intervenuti presso un negozio di elettronica di Vignate (MI), dopo che l'uomo aveva tentato di dileguarsi con un tablet del valore di 400 euro occultato sotto i vestiti, venendo bloccato dal personale di sicurezza dell'esercizio commerciale. Gli operanti, insospettiti dal nervosismo del 34enne, nonché dalla sua reticenza nel riferire dove vivesse, hanno approfondito gli accertamenti, conclusisi con la perquisizione dell'abitazione di Rodano, dove è stato scoperto un vero e proprio deposito di materiale elettronico, tutto ancora nelle confezioni originali, in merito al quale l'uomo non è stato in grado di riferire la provenienza. La refurtiva, per un valore commerciale stimato di oltre 20mila euro, è risultata composta da 19 tablet,  7 computer portatili, 8 smartphone, 12 lettori mp3, 4 lettori dvd, 191 tra cuffie e auricolari, 9 casse stereo, 1 macchina fotografica, 1 console per videogiochi, nonché pendrive usb, mouse, dvd e custodie per cellulari. 
L'arrestato comparirà innanzi al Giudice della direttissima, mentre proseguono gli accertamenti dei Carabinieri per risalire alla provenienza della merce sequestrata.