Menu
Mostra menu
  • >
  • Cittadino
    >
  • Informazioni
    >
  • Concorsi
    >
  • Formazione
    >
Formazione
Approfondimenti
L'addestramento del personale ha carattere di assoluta priorità nell'Arma dei Carabinieri, che è pienamente consapevole della sua determinante ricaduta sulla funzionalità dei comandi e dei reparti.
ufficiale alfiereLa delicatezza e la complessità dei compiti affidati all'Ufficiale dei Carabinieri rendono necessaria una preparazione professionale qualificata, sorretta da una vasta cultura generale, che esalti al contempo i valori etico-morali militari di riferimento; l'attività della Scuola Ufficiali Carabinieri, posta alle dirette dipendenze del Comando delle Scuole dell'Arma, si è pertanto evoluta costantemente, al fine di offrire ai frequentatori, unitamente ad un'attività didattica di livello universitario puntualmente aggiornata, tutte le conoscenze utili a porli nelle condizioni di prendere decisioni, organizzare e gestire in autonomia e con spiccato senso di responsabilità.

L'elevazione dei Carabinieri a rango di quarta Forza Armata ha comportato anche il riordino dell'Organizzazione addestrativa riconoscendo che la Scuola Ufficiali è "deputata a conferire agli Ufficiali la preparazione militare, professionale e culturale per assolvere le funzioni direttive e dirigenziali connesse con l'attività istituzionale".

L'Istituto é strutturato su:

  • uno Stato Maggiore, che coadiuva ed assiste il Comandante nel funzionamento delle attività ordinarie e nella pianificazione di problematiche complesse;
  • l'Istituto di Studi Professionali e Giuridico Militari, costituito nel settembre 2000 con lo scopo di garantire un migliore coordinamento dell'attività didattica dei docenti civili e militari (accanto alle preesistenti cattedre di servizio di Stato Maggiore e Tecnica Professionale e di Tecniche Investigative, si sono affiancate quella di Informatica, di Diritto Militare, di Arte Militare ed Operazioni di mantenimento della pace, di Amministrazione e Commissariato,  di Logistica e di Medicina Militare, nonché la Sezione di Coordinamento delle Attività ginnico-sportive);
  • un Reparto Corsi, che cura l'inquadramento dei frequentatori, contribuendo alla loro formazione morale, etica e militare.

L'obiettivo fondamentale della Scuola Ufficiali è la formazione dei futuri Comandanti attraverso i corsi:

  • di Applicazione (durata due anni) e di Perfezionamento (durata un anno), rivolti agli Ufficiali del Ruolo Normale, dopo i due anni di Accademia a Modena, finalizzati al conseguimento della laurea magistrale in Giurisprudenza presso l'Università di Roma Tor Vergata, con cui è stata stipulata apposita convenzione;
  • Applicativo, (durata un anno), a favore degli Ufficiali del Ruolo Speciale;
  • Formativo (durata un anno), destinato al Ruolo Tecnico-Logistico;
  • di Istituto (durata semestrale) per l'aggiornamento giuridico e professionale;
  • di Aggiornamento Professionale, in favore dei Capitani del Ruolo Speciale;
  • informativi e aperiodici nel corso della carriera per la preparazione all'assunzione di specifici incarichi di comando (Corso per comandanti di Legione, Corso per comandanti provinciali e di gruppo, Corso per comandanti di Compagnia).

La Scuola assolve, inoltre, le funzioni di centro studi, proponendosi quale ente pilota di ricerca ed elaborazione su tematiche professionali.

Ufficiale di picchetto nel cortile antistante l'ingresso della Scuola Ufficiali di Roma

A cura della Scuola viene inoltre realizzato un periodico trimestrale, pubblicato esclusivamente on-line, a carattere scientifico-professionale, la Rassegna dell'Arma dei Carabinieri, istituito per aggiornare la preparazione dei Quadri dell'Arma offrendo loro approfondimenti relativi all'evoluzione del pensiero militare e delle discipline giuridiche professionali di maggiore interesse, una selezione degli interventi legislativi e giurisprudenziali e recensioni su libri vari: Direttore Responsabile è il Comandante della Scuola.

La Scuola intrattiene da sempre intense relazioni internazionali e scambi con istituti paritetici stranieri;
dal 2002 sono inoltre stati realizzati gemellaggi con la Scuola Ufficiali della Gendarmeria Nazionale francese, con le Scuole della Gendarmeria turca e con quelle dei Paesi aderenti al trattato F.I.E.P.

Sul piano delle attività didattiche, numerosi Ufficiali stranieri sono ammessi a corsi di formazione di base e a quelli di aggiornamento degli Ufficiali dell'Arma (dal 2007/2008 anche funzionari della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano frequentano i corsi di formazione quali uditori).

 Cenni storici