Menu
Mostra menu

Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari

Aiuti alimentari

Aiuti agli indigenti
I prodotti alimentari destinati agli indigenti di ciascun Stato Membro, sono messi a disposizione dalla Comunità Europea. La fornitura dei prodotti, avviene a seguito di aggiudicazione di appalto per gara pubblica, da industrie del settore alimentare. La ripartizione degli stessi viene effettuata, a seconda delle esigenze rese note, dagli enti caritativi quali: Caritas, Croce Rossa, ecc..

Riferimenti normativi:

  • Reg. 3730/87 norme generali per le forniture agli organismi di distribuzione delle derrate alimentari agli indigenti della Comunità; 
    Bambino africano
  • Reg. 3149792 regolamento base del settore. Disciplina lo smaltimento delle scorte, immagazzinate nel quadro della politica d’intervento a sostegno del prezzo di mercato di alcuni prodotti agro-alimentari;
  • Reg.3550/92 modifica il Reg.3149/92 e stabilisce le modalità di esecuzione delle forniture delle derrate alimentari a favore degli indigenti della Comunità;
  • Reg. 2826/93 modifica il Reg. 3149/92 e stabilisce le modalità di esecuzione delle forniture delle derrate alimentari a favore degli indigenti della Comunità;
  • Reg. 2535/95 scorte pubbliche di intervento;
  • Reg. 267/96 modifica il Reg. 3149/92 e stabilisce le modalità di esecuzione delle forniture delle derrate alimentari a favore degli indigenti della Comunità;
  • Reg. 2760/99 modifica il Reg.3149/92 e stabilisce le modalità di esecuzione delle forniture delle derrate alimentari a favore degli indigenti della Comunità;
  • Circolare annuale AGEA regolamenta la distribuzione degli aiuti alimentari destinati agli indigenti in Italia.

Le frodi:

  • omessa fornitura degli aiuti alimentari;
  • fornitura di aiuti alimentari non conformi a quelli stabiliti nel bando di gara.

Ipotesi di reato:

  • Truffa aggravata in danno della Comunità Europea (art.640 bis).