Menu
Mostra menu
Comando Carabinieri per la Tutela della Salute
Riconoscimenti

Per il contributo dato dai N.A.S. nella lotta contro le frodi e le sofisticazioni alimentari, con decreti del Presidente della Repubblica sono state conferite le seguenti ricompense:

25/02/1965
alla bandiera dell'Arma dei Carabinieri: "MEDAGLIA D'ORO AL MERITO DELLA SANITA' PUBBLICA", conferita "per il fecondo contributo dato dai N.A.S. alla lotta contro le frodi e le sofisticazioni alimentari in difesa dell'igiene e della Sanità pubblica";
   
12/10/1982
al Comando Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità: "ATTESTAZIONE AL MERITO DELLA SANITA' PUBBLICA", concessa dal Ministero della Sanità "per il grande impegno e l'intensa proficua attività svolta nella lotta contro le sofisticazioni e le frodi alimentari, nonché per l'azione costante diretta a prevenire e reprimere illeciti in danno del Servizio Sanitario Nazionale";
    
02/10/1990
al Comando Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità: "ENCOMIO SOLENNE", concesso dal Comando Generale dell'Arma "per aver sviluppato, in ambito nazionale, un'efficace azione di vigilanza e di repressione nel settore della Sanità, conseguendo, nell'arco di un anno, risultati di assoluto rilievo operativo che conferivano ulteriore prestigio all'Arma e favorivano il consolidarsi nella Nazione di una maggiore sensibilità alle problematiche legate alle sofisticazioni alimentari";
     
17/02/1993
alla bandiera dell'Arma dei Carabinieri: "MEDAGLIA D'ORO AL MERITO DELLA SANITA' PUBBLICA", concessa con la seguente motivazione: "Salda nella sua articolata e qualificata presenza sul territorio e fedele al retaggio dei più alti valori di lealtà e di suprema dedizione alla Patria, l'Arma dei Carabinieri, con diuturno ed appassionato impegno, anche in difesa della salute pubblica, assicurava mirabili prove di somma perizia con risultati di eccezionale rilievo nella difficile attività di contrasto al crimine in danno del Servizio sanitario";
     
01/09/1995
al Comando Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità: "ENCOMIO SEMPLICE", concesso dalla Divisione Unità Mobili e Speciali dei Carabinieri "Palidoro", con la seguente motivazione: "Reparto costituito da personale di affermata e consolidata professionalità, caratterizzato da non comune spirito di sacrificio e da spiccato senso del dovere, ha continuato ad operare con impegno sempre crescente reprimendo efficacemente oltre che le frodi e le sofisticazioni alimentari, anche diffusi fenomeni di corruzione ed abusi nel comparto Sanità, raggiungendo lusinghieri risultati ed ottenendo l'unanime riconoscimento dalle Autorità e dai Cittadini".
     
15/05/2001
alla bandiera dell'Arma dei Carabinieri: "MEDAGLIA D'ORO AL MERITO DELLA SANITA' PUBBLICA", concessa con la seguente motivazione: "Nel solco della più fulgida e gloriosa tradizione, con suprema dedizione ed alta professionalità, l'Arma dei Carabinieri offriva un determinante apporto alla salvaguardia della salute pubblica consentendo, grazie all'appassionato impegno delle proprie unità specializzate e alla corale e qualificata attività di prevenzione e di contrasto svolta da tutti i reparti sul territorio, di conseguire rilevanti risultati in importanti indagini su emergenze sanitarie che avevano procurato vivo e diffuso allarme sociale".

18/01/2002
al Gruppo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Napoli: "ENCOMIO SOLENNE" concesso dalla Divisione Unità Mobili e Specializzate CC "Palidoro ",   con la seguente  motivazione:   ''Gruppo  Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità,  già distintosi in precedenti operazioni di servizio,  dando prova di spiccata professionalità, eccezionale spirito di sacrificio ed armonica collaborazione del collettivo, sviluppava e conduceva complessa, laboriosa ed articolata attività investigativa che consentiva l'individuazione di vasta organizzazione, ramificata su gran parte del territorio nazionale ed operante nel settore farmaceutico, dedita alla commissione di furti e rapine a mano armata finalizzate all'approvvigionamento di medicinali, reimmessi sul mercato con la collaborazione di ricettatori specializzati, medici, farmacisti, informatori scientifici e depositati compiacenti, per essere impiegati nella consumazione di miiiardarie truffe in danno del servizio sanitario nazionale. L'indagine si concludeva con l'arresto in flagranza del reato di sequestro di persona a scopo dì rapina e ricettazione di 12 pregiudicati, l'emissione da parte dell 'A uforità Giudiziaria di 90 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone accusate di associazione per delinquere, il sequestro di due depositi clandestini, 282.000 confezioni di specialità medicinali, 2 autovetture, 11.700 ricette mediche e 600.000 fustelle segnaprezzo già rimborsate per un valore complessivo di oltre 20 miliardi di lire ".

02/04/2003
alla Bandiera dell'Arma dei Carabinieri: "MEDAGLIA D'ORO AL MERITO DELLA SANITÀ' PUBBLICA" concessa dal Presidente della Repubblica, con la seguente motivazione: "Per l'incessante impegno, l'abnegazione e l'alta professionalità che, attraverso una diffìcile attività di prevenzione e di contrasto, condotta dalle Unità Specializzate, hanno permesso il conseguimento di decisivi risultati anche nelle gravi e delicate emergenze sanitarie offrendo un costante e prezioso apporto per la tutela dei cittadini e la salvaguardia della salute pubblica su tutto il territorio nazionale, in Albania e in Spagna, dove hanno operalo in situazioni di disagio, conseguendo profonda gratitudine e ammirazione";

16/06/2008
al Nucleo Carabinieri Antisofìsticazioni e Sanità di Torino: "ENCOMIO SEMPLICE" concesso dal Comandante i Carabinieri per la Tutela della Salute, con la seguente motivazione: "Nucleo Antisofìsticazioni e Sanità, con spiccata professionalità e corale impegno, conduceva lunga e complessa indagine nei confronti di un medico che prescriveva, ad ignari pazienti, formaci con effetti anoressizzanti, a base di sostanze stupefacenti, altamente pericolosi per la salute degli assuntori. L'operazione si concludeva con l'arresto del sanitario, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, il deferimento all'Autorità Giudiziaria di altre 5 persone, nonché con il sequestro di beni mobili e confezioni di formaci per un valore complessivo di circa }0.000.000 di euro;

01/02/2010
al Nucleo Carabinieri Antisofìsticazioni e Sanità di Pescara: "MEDAGLIA D'ARGENTO AL MERITO DELLA SANITÀ PUBBLICA" concessa dal Presidente della Repubblica, con la seguente motivazione. "Particolarmente impegnato nei settori della sicurezza alimentare e delta vigilanza farmaceutica, in occasione del recente sisma nella provincia dell'Aquila, si è adoperato, con silente e diuturno impegno, nelle attività di supporto alle popolazioni colpite, riscuotendo il plauso della Prolezione Civile e delle Autorità Locali e per aver effettualo ricognizioni ispettive negli ospedali da campo, nelle tendopoli e nelle strutture attrezzate per la preparazione e somministrazione di pasti, alfine di prevenire epidemie e tutelare la salute pubblica.